Iniziamo

Arrivo tardi come al solito nel mondo informatico e mi cimento
cosi' per la prima volta con un Blog ....
Ma come dice il famoso detto popolare "Meglio tardi che mai".
Il seguente Blog tratta pertanto svariati argomenti: si va dalla vita personale a Fotografie, dalla Letteratura all'Arte in generale (Musica, Teatro, Cinema), dalla Storia alle Biografie di personaggi famosi, Viaggi, Ricette di Cucina, Eventi e notizie in generale.
Percio' Benvenuto a chiunque voglia seguire queste pagine.

giovedì 11 ottobre 2012

Gli psicovampiri. Gente che succhia le nostre emozioni e la nostra vita.

Ho comprato la rivista "Focus" di questo mese in edicola e al suo interno vi ho ritrovato un articolo (da pagina 55 fino a pagina 61), che ha attratto in particolare maniera la mia attenzione. Il titolo in questione, riportato in alto all'apertura, vede la scritta "Gente Tossica" (non riesco purtroppo però a vedere chi lo ha firmato) e rientra nell'argomento "Comportamento Umano".
In sostanza si parla di come nelle vite di ogni di noi (in ambito della famiglia, delle amicizie, del lavoro o di qualsiasi altro gruppo sociale) sia possibile ritrovare al nosto fianco un altro essere umano che sembra a prima vista normale ma che nella realtà ha un unico vero scopo: rovinare la nostra esistenza.
Queste presunte persone che agirebbero così ipocritamente nei nostri confronti vengono definite tra le righe del mensile come "PsicoVampiri", ovvero come succhiatori di energie e forze, oltre che delle nostre emozioni.
L'articolo prosegue poi così:

La psicologa americana Lilian Glass, esperta di linguaggio del corpo, li ha definiti come "gente tossica" e li ha catalogati in dieci categorie, suggerendo per ognuna le contromisure piu' adatte da effettuare per evitare tali persone. Si tratta in fondo di pura sopravvivenza: O noi o loro.

In sostanza questa psicologa comportamentista avrebbe classificato queste persone in ben 10 categorie che vengo a riportarvi, esattamente come li elenca il quotidiano, in modo che se credete di riconoscere o magari invece già rionoscete qualcuno che vi sta a fianco possiate evitare il piu' possibile il contatto con esse o perlomeno possiate guardarvi le spalle.





Il primo posto della lista è occupato da quello che viene definito come: Sociopatico.
Pericoloso perchè all'inizio le persone sociopatiche tendono a fare buona impressione, sono in realtà vanagloriosi privi di scrupoli in grado di mentire senza esitazioni per raggiungere i propri obiettivi. Ai sociopatici non interessano i sentimenti o i diritti altrui. Secondo la psicologa il modo migliore per riconoscere tali persone è quello di fissarle bene negli occhi senza esprimere alcuna emozione. Piu' li terremo lontani da noi meglio sarà per la nostra salute emotiva.

Al secondo posto invece si trova L'Invidioso.
Ovvero colui che ripensa continuamente a cio' che gli altri hanno mentre lui non ha nulla. Questa invidia soffocante può far sì che l'invidioso tenti di sminuire verbalmente gli altri facendoli sentire come persone fortunate in realtà non capaci e immeritevoli di ciò che hanno.
In pratica l'invidioso è colui che non riesce a concepire che i successi altrui possano essere risultato di veri e propri sacrifici e pertanto sparge veleno sotto forma di malignità e pettegolezzi.

Si classifica al terzo posto invece: l'Arrogante Presuntuoso.
Sono quelle persone superbe e altezzose, convinte di essere sempre nel giusto.Hanno sempre la risposta pronta su tutto e non accettano critiche su nulla. La psicologa reputa che la loro frase preferita sia: Ne sei proprio sicuro ?
Li definisce come despoti intellettuali che si credono indispensabili e unici.
Se incoraggiati nei loro errori si fanno del male da soli perchè non imparano ad accettare i propri sbagli e la propria umanità.

Quarto posto per il: Pettegolo Maldicente.
Questo tipo di persone crea scompiglio nella vita altrui attraverso menzogne continue.
E' generalmente una persona indiscreta pronta a svelare ogni vostra confidenza pur di farsi spazio.
La sua ambizione massima è sapere tutto di tutti per poter così utilizzare le cose a proprio vantaggio.
Per difendersi da persone come questa occorre esser piu' abili e non raccontargli mai nulla di personale o di intimo.

Al Quinto posto si trova Il Capo Autoritario.
Negli ambienti di lavoro in genere il capo ha diritto di dire la propria opinione su come deve essere svolto il lavoro e di criticare alcuni risultati se non si ottengono certi risultati attesi.
Esistono però ambienti dove invece il capo si trasforma in despota autoritario che impone la propria volontà agli altri.
Gli autoritari mantengono il rigido controllo delle cose incutendo timore.
In questi casi se si tende ad esagerare ci si puo' far valere dei propri diritti grazie all'aiuto della legge che oggi riconosce certi comportamenti posti sul luogo di lavoro come mobbing e quindi denunciabili.

Proseguiamo nella lista della Gente Tossica con il Sesto posto, che stavolta è occupato da: Il Mediocre.
Sono persone pigre e demotivate che tendono alla depressione. Tendenzialmente fanno danno più a se stessi che al prossimo ma a volte riescono con la loro indolenza e la loro mollezza a trascinare dietro di se' anche le persone che hanno un carattere aperto e vitale.
La scelta dei nostri compagni di viaggio di vita dipende sempre da noi, pertanto se possiamo evitare di entrare o stare a contatto con tali persone è la cosa migliore da fare.

Settimo posto per Il Vittimista.
Pesona che sprizza negatività da ogni poro e che si ritiene sempre sfortunato senza voler cambiare nulla del proprio destino.
Il suo rancore verso il mondo esterno è intenso e continuo ed è in grado di far sentire chi gli è a fianco come colpevole di situazioni di cui in realtà non ha colpe.

Ottavo posto invece per l'Aggressivo Verbale.
Capace con il suo eloquio di creare danni simili a maltrattamenti fisici.
Sardonici, offensivi, intimidatori, gli Aggressivi Verbali hanno come scopo in una discussione quello di far sentire l'interlocutore come incapace e debole.
Ragionare con loro è tempo perso pertanto è meglio voltar loro le spalle e andarsene lasciandoli soli.
Non a caso queste persone alla fine finiscono veramente per ritrovarsi soli e abbandonati da tutti nella loro esistenza.

Penultima posizione per quello che viene riconosciuto come: l'Umiliatore.
Persona che si finge amica ma che in realtà gode nello sminuire chi gli è vicino.
Indossa costantemente una maschera che mostra solo nel momento in cui ha una netta posizione di vantaggio su di voi.
Fate attenzione a questa persona perchè se riesce ad acquistare vantaggio su voi puo' condizionare profondamente la vostra vita.


Decima ed ultima posizione è quella occupata dal Nevrotico.
Quest'ultima categoria danneggia gli altri ma anche se stesso senza alcun motivo apparente.
Si pongono di continuo obiettivi irraggiungibili e tendono ad avere manie di controllo su cio' che li circonda. A differenza di tutte le altre categorie sopracitate, quella dei nevrotici non è cattiva se non piu' verso di se' e riguarda sopratutto persone con elevata fantasia (illusa poi dalla realtà).

L'articolo di Focus finisce così con il nevrotico il suo lungo elenco sulla tipologia di persone che quotidianamente ritroviamo nelle nostre realtà e che faremo bene ad evitare se vogliamo vivere più sereni la nostra esistenza.






Articolo reperito dal mensile: Focus, n° 240 di Ottobre 2012.