Iniziamo

Arrivo tardi come al solito nel mondo informatico e mi cimento
cosi' per la prima volta con un Blog ....
Ma come dice il famoso detto popolare "Meglio tardi che mai".
Il seguente Blog tratta pertanto svariati argomenti: si va dalla vita personale a Fotografie, dalla Letteratura all'Arte in generale (Musica, Teatro, Cinema), dalla Storia alle Biografie di personaggi famosi, Viaggi, Ricette di Cucina, Eventi e notizie in generale.
Percio' Benvenuto a chiunque voglia seguire queste pagine.

giovedì 10 ottobre 2013

Premio Nobel 2013 per la Letteratura alla scrittrice canadese Alice Munro.

Ogni anno di tutti i premi Nobel che assegnano alle varie categorie, quello che attendo con maggiore interesse (forse a causa degli studi umanistici compiuti) è quello che riguarda la categoria Letteratura.
Ed ecco che circa un oretta fa, girando sulla rete, finalmente arriva il nome tanto atteso: Alice Munro.
Nata in Canada nel 1931, questa scrittrice così singolare alla veneranda età di 82 anni diventa la tredicesima donna a cui viene assegnato un premio di così grande prestigio (l'Accademia le consegnerà infatti circa 8 milioni di corone, una vera e propria grossa somma di denaro).
Ma chi è Alice Munro ? Perché è caduta su di lei questa scelta.
Vediamo (sotto la foto) la sua biografia per chiarire meglio le cose.


ALICE MUNRO:

Canadese, figlia dell'agricoltore Robert Laidlaw e di una insegnante di scuola, inizia a scrivere storie fin da adolescente e nel 1950 frequenta l'università dell'Ontario (Canada) dove per mantenersi svolge diversi lavori come cameriera prima e come bibliotecaria poi.
Nel 1951 lascia l'università per sposare James Munro e trasferirsi con lui a Vancouver. Insieme avranno 4 figlie (di cui una morta durante il parto).
La prima raccolta di racconti di Alice Munro si intitola "La danza delle ombre felici" scritta ed edita nel 1968 che fu subito un gran successo tanto da ottenere il premio Governor General's.
Nel 1971 seguì "Lives of Girls and Women" e subito dopo il divorzio dal marito James.
Alice ritorna nell'Ontario e diviene "Writer in Residence" presso l'università.
Nel 1976 si risposa, stavolta con il geografo Gerald Fremlin.
Nel 1978 esce la raccolta di novelle "Chi ti credi di essere" e per la seconda volta vince il premio Governor General's Literary.
Dagli anni 80 in poi la Munro scrive numerose novelle e collabora con riviste come The New Yorker e The Paris Review.
Nel 2012 annuncia il suo ritiro.
In Italia viene pubblicata e tradotta soprattutto da Einaudi (ad esempio, tra i tanti, storie come "Nemico, amico, amante" del 2003; "In fuga" anno 2004; Segreti svelati nel 2008; Le Lune di Giove sempre 2008).

CONCLUSIONE:

Considerata come la regina dei racconti, Alice Munro è stata definita come la "Cechov" canadese.
Le sue sono storie di personaggi e di ambienti particolari che vengono posti ad una sorta di attento esame psicologico da parte della scrittrice e che mostrano una vera e propria profonda introspezione.
Anche se l'ambientazione è quella per lo più delle città canadesi in cui la Munro ha vissuto, queste storie pare possano ricollocarsi benissimo a chiunque in qualunque parte del mondo visti i temi in essi trattati, come ad esempio i problemi degli adolescenti (soprattutto delle donne) e il loro rapporto con le famiglie di origine e la società che li circonda.
La Munro è considerata a giusto titolo una vera e propria maestra della narrazione e questo premio Nobel lo ha veramente meritato.


Fonti ed Immagini:

http://it.wikipedia.org/wiki/Alice_Munro

http://www.npr.org/2012/11/15/164359136/munro-weighs-the-twists-and-turns-of-this-dear-life

http://www.corriere.it/cultura/13_ottobre_10/nobel-la-letteratura-alice-munro-90039fd4-319b-11e3-ab72-585440a4731e.shtml

http://cultura.panorama.it/libri/Alice-Munroe-cinque-libri