Iniziamo

Arrivo tardi come al solito nel mondo informatico e mi cimento
cosi' per la prima volta con un Blog ....
Ma come dice il famoso detto popolare "Meglio tardi che mai".
Il seguente Blog tratta pertanto svariati argomenti: si va dalla vita personale a Fotografie, dalla Letteratura all'Arte in generale (Musica, Teatro, Cinema), dalla Storia alle Biografie di personaggi famosi, Viaggi, Ricette di Cucina, Eventi e notizie in generale.
Percio' Benvenuto a chiunque voglia seguire queste pagine.

martedì 20 marzo 2012

Equinozio del 21 marzo e il primo giorno di Primavera. Rinasce la bella stagione. Significati e origini

Vi sarete sicuramente accorti che oggi Google dedica il suo logo al Primo giorno di Primavera.
Infatti, non a caso, proprio da stamattina a partire dalle ore 5,14 siamo entrati in quello che è conosciuto come "Equinozio di Primavera".
Come già numerosi blog e giornali on line mi sembrava pertanto corretto cercare di dare qualche definizione.
Procediamo per ordine e iniziamo con il dire che la parola equinozio deriva dal latino "equus nox", che significa "uguale notte", e che con esso si indica almeno in Astronomia, i due momenti dell'anno in cui il Sole si presenta all'intersezione tra l'eclittica e l'equatore celeste.
Le giornate quindi da oggi inizieranno ad allungarsi e la luce del sole ci terrà piu' compagnia.



Attraverso diversi siti internet, sono poi riuscita a risalire ad una breve storia che ruota intorno alla Primavera.
Sembra infatti che già presso gli antichi egizi si festeggiasse l'equinozio di primavera con una festa pubblica chiamata "Sham El Nessim" con cui si idolatrava la fertilità della madre Terra.
Nel corso dei secoli le festività in onore del Risveglio della Natura e di Madre Terra sono aumentate sempre piu' tanto che è difficile riuscire a ricordarle o riportarle tutte in poco tempo.
Ci sono alcuni siti che vengono in aiuto a tale proposito e tra questi c'è anche quello di:
http://www.intervista.it/equinozio-di-primavera  dove si puo' leggere:
Con l'’Equinozio di primavera si celebra la fertilità della terra e tale festa ha particolare valore soprattutto nel paganesimo dell’area mediterranea dove già all’equinozio il ritorno della bella stagione e il rinnovarsi della natura è evidente. L’Equinozio di Primavera segna proprio il momento dell’unione in un simbolismo cosmico, legato al risveglio della Natura; a ciò si ricollega il tema del matrimonio fra una divinità maschile, appartenente alla sfera solare, ed una femminile, legata alla Terra o alla luna. Il Dio Sole si accoppia, infatti, con la Giovane Dea Terra.
In questo giorno venivano accesi dei fuochi rituali sulle colline e, secondo la tradizione, più a lungo rimanevano accesi, più fruttifera sarebbe stata la terra. Pianta sacra all’Equinozio di Primavera è il trifoglio, associato al triskele, la ruota sacra a quattro braccia.
Rinascita quindi e un nuovo ciclo vitale che viene subito dopo i periodi bui dell'inverno.
Molti di questi siti concordano inoltre con il fatto che con l'equinozio di Primavera, tra i numerosi culti vi è anche quello piu' antico della "Festa di Oestara, Alban Eiler" (che significa luce della terra), che si festeggiava il 21 marzo nel momento in cui giorno e notte sono in perfetto equilibrio.
Anche la Chiesa Cristiana basa i propri calcoli della data della Pasqua proprio sull'equinozio. La domenica di Pasqua viene infatti calcolata come la prima domenica dopo l'equinozio di marzo. Il motivo del sacrificio e della rinascita hanno inoltre significato profondo per i cristiani in quanto commemorano la crocifissione, la morte e la resurrezione di Cristo con la Pasqua.
Cio' che alla fine possiamo dedurre è che in qualsiasi credo o in qualsiasi storia andiamo a rileggere troveremo sempre che con l'Equinozio di Primavera si ha una Rinascita e pertanto con oggi auguro un buon inizio di Primavera e una buona rinascita a tutti i lettori.