Iniziamo

Arrivo tardi come al solito nel mondo informatico e mi cimento
cosi' per la prima volta con un Blog ....
Ma come dice il famoso detto popolare "Meglio tardi che mai".
Il seguente Blog tratta pertanto svariati argomenti: si va dalla vita personale a Fotografie, dalla Letteratura all'Arte in generale (Musica, Teatro, Cinema), dalla Storia alle Biografie di personaggi famosi, Viaggi, Ricette di Cucina, Eventi e notizie in generale.
Percio' Benvenuto a chiunque voglia seguire queste pagine.

mercoledì 7 gennaio 2015

Regala un libro. Ma siciliano. l'articolo di Patrizia Danzè per la Gazzetta del Sud con suggerimenti utili per una buona lettura.

Come promesso nel post di ieri eccomi nuovamente qui sul blog all'opera.
Ricomincio subito, spedita come un treno, a scrivere riportandovi un articolo che mi è capitato di leggere mentre mi trovavo in vacanza a casa, in Sicilia.
L'articolo in questione, scritto da Patrizia Danzè,  risale alla data di domenica 21 Dicembre 2014 e si ritrova nella sezione Cultura e Spettacoli della Gazzetta del Sud.
Il titolo dell'articolo è: Regala un libro. Ma siciliano>> con il trafiletto di sottotitolo che cita "Dal giovane Montalbano a una particolarissima edizione del Gattopardo".
Chi segue questo blog è consapevole del fatto che spesso mi diverto, oltre a riportare articoli vari, anche a recensire i vari libri che man mano vado leggendo o che mi è capitato in passato di leggere (mi piace definirmi divoratrice di libri. Adoro il rumore delle pagine della carta, il loro fruscio nel voltarle, il profumo che fanno i libri nuovi ed anche quello dei più vecchi, mi piacciono le immagini di copertina dei grafici e ancora di più mi perdo anche per delle ore tra l'interno di un libro se ciò che sto leggendo attira la mia attenzione).
L'articolo della Danzè mi ha incuriosita perché volevo vedere se nell'elenco di testi che proponeva ritrovavo qualcosa di familiare (magari qualche libro letto in passato) oppure qualche "dritta/consiglio" su qualche nuovo autore da scoprire.
Essendo stato scritto sotto festività natalizie è ovvio che l'autrice fa riferimento ai libri come idee per un regalo per gli appassionati di lettura (e di letteratura of course) "in versione deliziosamente locale" (quest'ultima riga tra virgolette fa parte di una citazione dell'articolo).
La giornalista riporta all'incirca dodici nomi di autori e i loro libri (tracciandone ovviamente anche le trame; trame che invece qui io non riporterò per non dilungarmi troppo) ben noti nel panorama siciliano.
Si parte così dall'immancabile Andrea Camilleri e dal suo "Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano" (Sellerio editore) per passare poi in seconda posizione con Alessandro D'Avenia e "Ciò che inferno non è" (Mondadori editore).
Al terzo posto (quello che in molti definiscono come medaglia di bronzo) si ritrova lo scrittore palermitano Gian Mauro Costa con il suo "Un colpo di scena" (sempre Sellerio editore e sempre un genere di raccolta di storie gialle).
Quarta e quinta posizione la occupano invece due donne. Nel primo caso si tratta della famosa scrittrice Simonetta Agnello Hornby (di cui, per chi segue il blog, ricorderete ho già recensito due romanzi, vedete nella voce a lato alla sezione etichette/libri) con "Il pranzo di Mosè" (Giunti editore) e a seguire il romanzo di Giuseppina Torregrossa dal titolo "A Santiago con Celeste" (Feltrinelli editore).
Arriviamo così alla sesta e settima posizione, in cui si ritrovano nuovamente due uomini che sono, oltre che scrittori, anche due giornalisti: il primo è il catanese Alfio Caruso con il suo "Quando la Sicilia fece guerra all'Italia" per Longanesi editore; l'altro invece è Gianni Bonina che ha scritto "La scoperta della mafia" per Barbera editore.
Rientrano invece all'ottava e nona posizione quelli che sono due grandi classici del panorama siciliano (portati poi con grande successo anche fuori dall'isola). Si tratta del messinese Stefano D'Arrigo con il suo "Horcynus Orca" (edizione Rizzoli), seguito dell'intramontabile fascino del capolavoro dello scrittore Tomasi di Lampedusa e de "Il Gattopardo".
Ultime due posizioni spettano invece a Raimonda Lanza di Trabia e Ottavia Casagrande con il loro "Mi toccherà ballare. L'ultimo principe di Trabia" (Feltrinelli editore) e l'immancabile Pitrè con le sue fiabe dal titolo "Il pozzo delle meraviglie. 300 fiabe, novelle e racconti popolari siciliani"
Patrizia Danzè chiude così il suo elenco di libri dedicati al panorama siciliano (in realtà ne elenca ancora uno in un trafiletto a parte; si tratta del libro dello scrittore agrigentino Antonio Russello ed intitolato "Siciliani prepotenti") e devo dire che. a parte il mio ben noto amore per lo scrittore Camilleri (che come molti di voi ben sanno è stato più volte da me ripreso in quanto materia di studio per la mia tesi universitaria) e la simpatia nei confronti di Simonetta Agnello Hornby, di Pitrè, di Bonina e di Stefano D'Arrigo, gli altri autori erano a grandi linee presenti e non nella mia memoria di libri letti (vorrà dire che, tempo permettendo, non mancherò di prenderne in mano almeno uno).
In conclusione, mi sembra ovvio che qui l'autrice dell'articolo faccia riferimento per lo più ad autori moderni e a testi usciti in stampa più di recente (non tutti certo ma per buona parte di loro mi pare sia così) ed è altrettanto ovvio che elencare autori e libri solo appartenenti al contesto Siciliano non sia una impresa semplice (l'isola è stracolma di grandi scrittori e artisti che a partire dalla sua storia antica fino ad oggi hanno portato notorietà e spessore nel panorama culturale generale, non solo siciliano appunto, unico esempio su tantissimi che posso permettermi al momento è Pirandello).
Lo trovo comunque un articolo ben scritto e se posso permettermi aggiungerei in finale anche altri quattro autori che meriterebbero, a mio parere, di essere inseriti tra i libri da leggere; si tratta di: Stefano Amato (di cui vi ho già scritto in passato e del suo libro "Il 49 Stato"); Giuseppe Longo e del suo "La Sicilia è un'isola"; Giuseppe Alibrandi e "La testa del Dragone" ed infine Fava con "Mafia".
Finisco qui a presto e buon proseguimento di giornata.

FONTI ED IMMAGINI:

Patrizia Danzè, Regala un libro. Ma siciliano. Dal giovane Montalbano a una particolarissima edizione del Gattopardo, sezione Cultura e Spettacolo de "La Gazzetta del Sud" di domenica 21 Dicembre 2014, alla pagina 11.
http://www.canicattiweb.com