Iniziamo

Arrivo tardi come al solito nel mondo informatico e mi cimento
cosi' per la prima volta con un Blog ....
Ma come dice il famoso detto popolare "Meglio tardi che mai".
Il seguente Blog tratta pertanto svariati argomenti: si va dalla vita personale a Fotografie, dalla Letteratura all'Arte in generale (Musica, Teatro, Cinema), dalla Storia alle Biografie di personaggi famosi, Viaggi, Ricette di Cucina, Eventi e notizie in generale.
Percio' Benvenuto a chiunque voglia seguire queste pagine.

mercoledì 11 aprile 2012

Morto Jack Tramiel il mago del mercato creatore del Commodore e degli Home Computer

E' morto pochi giorni fa, all'età di 83 anni, Jack Tramiel, l'imprenditore ed informatico di origine polacca che nel 1955 fondo' i famosi computer di casa "Commodore 64" e "Vic-20", oltre che fondatore di numerosi videogames che hanno fatto la storia.



IL PERSONAGGIO:

Chi era Jack Tramiel e perchè è cosi' importante ?

Nato con il nome di Idelk Tramielski, nel 1928, a Lòdz' (in Polonia), subi' insieme alla famiglia gli orrori della seconda guerra mondiale.
Trasportati infatti prima nel ghetto di Lodz' e poi nel campo di concentramento di Auschwitz, Idelk e suo padre furono spediti ai campi di lavoro di Alum (vicino ad Hannover), mentre la madre resto' ad Auschwitz.
Il padre mori' di tifo nel campo di lavoro insieme ad altre persone mentre Idelk venne salvato dagli americani nell'aprile del 1945.
Due anni dopo, nel 1947, il giovane si trasferisce negli Stati Uniti e cambia il proprio nome in Jack Tramiel.
Nei primi anni '50, in America, Tramiel lavora come tassista e poco tempo dopo invece compra e diventa proprietario di un negozio di roba usata nel Bronx a cui affidera' il nome di "Commodore Portable Typewriter Company".
Da piccolo negozio iniziale si tramuto' in seguito in una grande società distributrice per il Nord America di calcolatrici italiane.
A metà anni '50 strinse accordi commerciali con una ditta cecoslovacca che costruiva macchine per scrivere, ma poichè quella nazione aveva partecipato ai patti di Varsavia, a Tramiel non resto' altro da fare che spostarsi in Canada dove le leggi erano meno restrittive.
A Toronto fondo' la Commodore Business Machine.
Nel 1966 Tramiel, cede una piccola percentuale della Commodore ad un investitore, Irving Gould, portando cosi' all'interno delle casse della società 400.000 di dollari che vennero investiti per introdurre sul mercato le calcolatrici meccaniche che vennero poi sostituite nel 1970 da quelle elettroniche.
L'ingegnere Cuck Peddle, progettatore del chip 6502,suggeri' a Tramiel nuovi percorsi da seguire su mercato ritenendo ormai le calcolatrici prodotti fuori tempo ed indirizzandolo sui computer.
Fiutando una buona opportunita', Tramiel segui' il consiglio di Peddle e gli diede il via libera per la costruzione di un Home Computer.
Dopo tanto lavoro Peddle diede vita al Commodore Pet, venduto inizialmente su mercato al prezzo di 599 dollari.
Nel 1977, il Commodore Per venne presentato su larga scala nazionale (alle fiere, nei negozi di elettronica, durante gli spot pubblicitari etc..) e presto arrivo' ad essere venduto anche nel resto del mondo.
Nel 1982 nacque il Commodore 64 che divento' il computer piu' diffuso di tutti i tempi, con nuovi sistemi operativi e una nuova grafica.
Sempre negli anni '80 arrivo' la rottura tra Tramiel e il suo investitore iniziale, Irving Gould, che lascio' la società nel gennaio del 1984.
Tramiel fondo' una nuova societa', la Tramiel Technology Ltd. con l'intenzione di restare sul mercato dei computer ed interessandosi anche alla Amiga Inc. una piccola società che sviluppo' prototipi per nuovi computer.
Sul finire degli anni Ottanta, Tramiel lascio' la presidenza al figlio Sam e nel 1996, dopo l'attacco cardiaco del figlio, si decise per vendere la società alla Hasbro Interactive.
Nel 1999 la società falli e chiuse i battenti in modo definitivo.

CONCLUSIONE:

Tramiel è stato un personaggio importante per il mondo perchè ha permesso a miliardi di persone di poter usufruire comodamente da casa dell'uso degli Home Computer.
Alzi la mano chi in fondo non ha avuto almeno una volta negli anni '80 un Commodore come pc.
Tramiel è stato pertanto colui che ha permesso anche all'uomo comune, alla massa di persone normali, di poter avere a prezzo accettabile un mezzo tecnologico quotidiano con cui lavorare e divertirsi, un mezzo che non era piu' ad uso e consumo esclusivo solo dell'elite che conta.